S.B. – Le Mazze – Radici – Ambivere (Cerchiera)

Devo la conoscenza di questo sentiero a Michel, all’epoca in cui scriveva di tanto in tanto sul “Forum” e che ho avuto anche la fortuna di incontrare almeno una volta. L’inizio è identico al S.Alberto fino a Colle di Montalbano, a quel punto si prende il sentiero a sx (il Radici) in direzione Mapello. Che dire, il Radici è bello … Continua a leggere

Ambivere Somasca – Pontida

Questa è un’altra di quelle salite anomale, che definirei “di raccordo”. Non porta infatti direttamente sulla sommità del Canto, ma si immette sulla salita di Pontida, all’altezza del primo tornante a destra, quello con la sbarra. Sempre nell’ottica di risparmiare energie, io la utilizzo quando ho intenzione di fare come ultima discesa quella che sbuca proprio a Cerchiera, dove ho … Continua a leggere

Reggisella telescopico “prolungato”

Il reggisella telescopico è davvero una bella invenzione e naturalmente prima di acquistarlo ho tentato anche di costruirlo. Non sarebbe di per se un lavoro molto complicato, almeno nella sua versione meccanica, ma è necessario disporre di un tornio di dimensioni adeguate e di una fresa a colonna. Purtroppo io dispongo solo di un vecchio tornio per modellismo e così … Continua a leggere

Case del Canto – Ca’ de Rizzi (Il “Tronchi”)

Non saprei dire esattamente come ho scoperto questo sentiero, ma ricordo perfettamente che mi è piaciuto subito. L’ho battezzato così dopo il mio “epico” intervento di manutenzione descritto qui. La traccia parte proprio nei pressi di un capanno, ma volendo si potrà invece utilizzare l’inizio del GEP, che si raccorda al Tronchi poco dopo la postazione fissa di caccia. La … Continua a leggere

Case del Canto – Crocione

Qualcuno dirà: “Ma che razza salita è questa ?”. In effetti non si parte dal piede del monte, dalla pianura, ma dalle “Case del Canto”, crocevia delle due salite canoniche. Come dice il titolo, consente di raggiungere il Crocione, che è la seconda cima del Canto in ordine di altezza. Sebbene si tratti di un sentiero molto breve, lo trovo … Continua a leggere

Riparare, creare, inventare

Il progetto nasce proprio come nei cartoon di Wile: si accende una “lampadina” e a quel punto è fatta. Continuo a pensare per giorni a quel chiodo fisso, calcolando, buttando giù bozze su bozze, progettando, ripetendo mentalmente tutte le operazioni che dovrei fare all’atto pratico. Di tanto in tanto, quando trovo delle conferme, l’eccitazione cresce, per poi lasciare posto alla … Continua a leggere